Archivi categoria: Volto di Dio

Che direi al (supposto) Dio dei Cristiani

Di Mattia Fabbri:

Tempo fa, nella pagina “CATTOLICI-CRISTIANI EVANGELICI-ATEI A “CONFRONTO”, venne rivolto agli atei il solito domandone trito e ritrito (ogni ateo se lo sarà sentito fare miliardi di volte):” Obiettivamente parlando, cosa e come rispondereste se per ipotesi un giorno, successivamente all’ultimo vostro alito di vita, vi ritrovaste diciamo così “a tu per tu” con Dio? A voi le risposte! “Ecco la mia risposta:” Gli chiederei conto, nel caso si trattasse del dio biblico, di tutte le atrocità che gli sono state attribuite nella Bibbia.
Gli chiederei perché ha eletto un popolo per poi permettere che subisse terribili persecuzioni nel corso della storia fino ad arrivare alla barbarie nazista.
Gli chiederei perché ha creato persone con istinti che lui stesso considera “contro-natura”.
Gli chiederei perché ha vietato l’omicidio se poi lui stesso lo prescrive nella maggioranza dei casi di infrazione della sua legge.
Gli chiederei perché non si è reso manifesto a TUTTA l’umanità, di tutte le generazioni, piuttosto che pretendere (sotto minaccia di dannazione eterna) una fede cieca e timorata.
Gli chiederei perché ci ha donato la ragione se questa è di ostacolo alla fede che lui esige incondizionatamente da noi.
Gli chiederei perché ad alcuni ha fatto dono della fede in lui e a molti altri no.
Gli chiederei perché si rivelato solo ad alcuni uomini e ad altri no (vincolandoli così a credere ciecamente alla parola di altri uomini).
Gli chiederei perché ha ordinato sacrifici di animali (e all’inizio anche umani, cfr. Esodo 13.2 : «Consacrami ogni primogenito tra i figli d’Israele, ogni primo parto,sia tra gli uomini, sia tra gli animali: esso appartiene a me»), dal momento che non dovrebbe avere bisogno di nulla, essendo lui stesso perfetto.
Gli chiederei perché ha rivelato falsità scientifiche (es. terra piatta, movimento del sole, acqua al di sopra oltre che sotto il firmamento, luce precedente la nascita del sole, creazione istantanea delle specie animali, ecc.) se sapeva benissimo che, data l’ottusità dei suoi “interpreti autorizzati”, avrebbero ritardato di secoli il progresso delle conoscenze.Gli chiederei inoltre come sia possibile che:a) il desiderio di conoscere il bene e il male sia un peccato gravissimo nei suoi confronti;
b) tale supposto peccato si possa trasmettere per generazione all’intera umanità;
c) il sangue versato da un uomo innocente (fosse pure la sua stessa incarnazione terrena!) possa “redimere” da tale “peccato”;
d) nonostante la redenzione da tale “peccato” (originale e “originante”) l’umanità continui a peccare, a soffrire e a morire;
e) anche gli animali debbano soffrire a causa degli effetti di un peccato che non hanno commesso;
f) colpe TEMPORALI (dovute al fatto che lui stesso ci ha creati imperfetti e fragili) debbano meritare pene ETERNE;
g) gli uomini siano “liberi” nell’atto di volere o di scegliere, se li ha CREATI esattamente come lui VOLEVA che fossero, e SAPENDO AB AETERNO come si sarebbero comportati;
h) si sia rivelato in maniera così equivoca, contraddittoria, controversa, enigmatica, al punto da permettere che alcuni uomini (fallibili come me) pretendessero di ergersi ad unici suoi “interpreti autorizzati”, dando luogo così ad infinite prevaricazioni e abusi di potere in suo nome…;
i) la morale del bastone e della carota (basata sulle sue promesse e minacce) possa considerarsi una VERA morale, e non piuttosto un semplice e meschino commercio;
j) la semplice mancanza di fede lo offenda così tanto, se è vero che, essendo perfetto, è al di sopra di tutto ciò che noi miseri mortali possiamo dire o pensare di lui;
k) abbia autorizzato a tanti dittatori della storia di parlare e di agire in suo nome.Insomma, di domande possibili ce ne sarebbero un’infinità….Ma soprattutto – e per concludere – gli chiederei come può essere così sadico da compiacersi delle sofferenze delle sue creature al punto da pretendere, sempre sotto pena di dannazione eterna (!), che vengano accettate come un “dono” (come se non fosse legittimo rifiutare un dono che comporta tortura al ricevente) , una “prova” (con buona pace della sua onniscienza), o al peggio, una “punizione per i peccati” (con buona pace della sua tanto declamata misericordia)…Non credo che Dio risponderebbe, ma il problema non si pone perché un simile dio non può esistere.E la probabilità della sua esistenza non è certo superiore a quella delle altre miriadi di divinità (altrettanto inverosimili) che sono credute/adorate nel presente o che sono state credute/adorate nel passato… ”

Annunci

La fuga davanti a Dio (prima parte)

La fuga davanti a Dio

Davanti a Dio l’uomo è fuggito in tutti i tempi,

ma tra la fuga di oggi e ogni altra c’è una differenza.

Una volta la fede costituiva l’universale, esisteva

prima dell’individuo, e c’era un mondo oggettivo della fede;

la fuga avveniva soltanto perché il singolo, con un atto di

decisione, si staccava dal mondo della fede; era costretto

a crearsi da sé la propria fuga, se voleva fuggire.

Oggi avviene il contrario: la fede come mondo esterno

oggettivo è distrutta, in ogni momento l’individuo

deve ricrearsi la fede con un atto di decisione, staccandosi

dal mondo della fuga; perché la fuga, non più la fede, esiste oggi

come mondo oggettivo, ed ogni situazione in cui l’uomo può venire a trovarsi è a priori, senza che l’uomo contribuisca a crearla, una situazione di fuga, ormai naturale: in questo mondo tutto esiste soltanto sotto forma di fuga. Continua a leggere

Evangelista Robertson: haitiani hanno venduto l’anima al diavolo

NDR:

Dio colpisce dopo due secoli ed infierisce su lontanissimi discendenti e non pochi neppure discendenti! Alla faccia della giustizia e dell’infinito amore “divino”!

Cardinale Barragan: “RU486 come rivoltella, gay e trans non entreranno nel regno dei cieli”

Da UAAR:

…. il cardinale Javier Lozano Barragan, ex presidente del Pontificio consiglio della pastorale per gli operatori sanitari e già noto in quella veste per durissime dichiarazioni nei confronti di Beppino Englaro (Ultimissima del 27 febbraio 2009), stavolta si è scagliato contro l’utilizzo della pillola RU486 e contro omosessuali e transessuali.
Sull’aborto ha chiarito senza mezzi termini che “va considerato un assassinio”, “un crimine, un delitto e merita una punizione”. ….
Su omosessuali e transessuali dichiara con decisione: “non entreranno mai nel regno dei cieli, e non lo dico io, ma san Paolo” (si riferisce alla Lettera ai Romani, in particolare 1.26-27), sostenendo che “non si nasce omosessuali, ma lo si diventa” per varie cause: “per motivi di educazione, per non aver sviluppato la propria identità nell’adolescenza, magari non sono colpevoli, ma agendo contro la dignità del corpo, certamente non entreranno nel regno dei cieli.

Originale

****

Che grande concetto di “Dio” !!!:  Si offende e viene offeso da come facciamo sesso, se usiamo i preservativi, se cerchiamo di morire “in pace”, ecc., ma si preoccupa poco o nulla se una donna su tre viene stuprata o, ancor meno, se milioni di persone e di bambini muoiono di fame!!!

Vedere anche:

Che gran porci questi animali! Masturbazione, sesso, piacere e omosessualità nella natura

Fisica molecolare e coscienza

Da Università degli Studi di Torino – Facoltà di Psicologia:

La fisica molecolare si domanda oggi se esistono delle particelle che possano essere considerate i mattoni della Coscienza. Questa domanda ne presuppone ovviamente un’altra : esistono delle particelle subatomiche dotate anch’ esse di coscienza? La domanda non è assurda; ogni individuo umano è costituito da molecole, le quali a loro volta sono costituite da atomi che vengono costruiti con delle particelle elementari. Ebbene, se gli uomini hanno una coscienza, questa non può che scaturire dai suoi costituenti fisici primordiali.

Le domande che i fisici moderni si pongono nascono dai risultati di un esperimento. Se si cerca di far passare una particella-onda attraverso la fessura di uno schermo, questa inevitabilmente la attraverserà sotto forma di corpuscolo. Se le fessure sono due, la particella, nonostante sia ancora orientata verso la prima fessura, passerà attraverso tutti i e due i fori sotto forma di onda. Il fotone o l’elettrone, in altre parole, assumono un atteggiamento intelligente in rapporto alle condizioni poste dallo sperimentatore. Attraverso diversi esperimenti si giunge alla conclusione che la particella non solo conosce se entrambi i fori sono aperti, ma anche se noi la osserviamo e quindi è in grado di adeguare di conseguenza il suo comportamento.

L’interpretazione del mondo quantistico così come viene sostenuto da alcune scuole come quella di Copenaghen, fa pensare che sia l’atto di osservare un sistema che lo forza a divenire reale. Secondo un certo punto di vista, nel momento in cui l’elettrone viene sparato, esso scompare e viene sostituito da una nube di elettroni fantasma. Ogni elettrone fantasma (il fantasma non è altro che un’onda) segue una direzione diversa verso lo schermo. Questa nube fantasma esiste e funziona solo se non viene osservata. Nel momento in cui viene osservata soltanto un elettrone sopravvive, mentre gli altri fantasmi si dissolvono nel nulla. L’elettrone che sopravvive si materializza come un elettrone reale per l’osservatore.

Tutto questo ci conduce ad una deduzione: la nostra coscienza potrebbe interferire con il Campo Unificato in maniera tale da indurlo a creare qualcosa che parte dalla nostra stessa mente… Naturalmente, pur se formulata da eminenti fisici, si tratta solamente di una teoria.

Dice il noto fisico David Bohm: “Se si potrà dimostrare che esistono effettivamente dei legami tra i processi quantistici e quello del pensiero, allora molte cose del pensiero potranno essere spiegate in modo del tutto naturale

L’Ignoto

Si racconta che, alla richiesta di parlare di Dio, Budda abbia espresso il concetto che appena si parla di Dio lo si riduce a dimensione umana; pertanto non si può dire nulla di Dio…

Nel Vecchio Testamento nel 2° comandamento “Dio” ordina:

Non ti farai idolo né immagine alcuna di ciò che è lassù in cielo, né di ciò che è quaggiù sulla ter­ra, né di ciò che è nelle acque sotto la terra. Non ti prostrerai davanti a quelle cose e non le servirai.”

Negli Atti degli Apostoli (17:22-23) si racconta:

“Allora Paolo, alzatosi in mezzo all`Areòpago, disse:

“Cittadini ateniesi, vedo che in tutto siete molto timorati degli dei.

23 Passando infatti e osservando i monumenti del vostro culto, ho trovato anche un`ara con l`iscrizione: Al Dio ignoto. Quello che voi adorate senza conoscere, io ve lo annunzio…”

Ovviamente, appena “Paolo” inizia a descrivere il Dio che egli annuncia, questi non è più “ignoto”, perdendo così questo aspetto “qualificante”….

Una corrente importante del pensiero filosofico/teologico è quella chiamata “apofatica”.

All’indirizzo: http://www.unisi.it/ricerca/prog/fil-med-online/temi/htm/teologia_negativa.htm, tra l’altro, abbiamo la seguente spiegazione:

“La teologia apofatica è il modo di pensare Dio e di parlarne per viam negationis: Dio si pone al di là di ogni cosa creata e per questo nessuna definizione può essere adeguata alla Divinità. Il momento della negazione nella conoscenza e nel discorso su Dio è dunque l’apofasi. La teologia apofatica è l’affermazione dell’impossibilità di poter dire alcunché di positivo rispetto a Dio: è la via per eccellenza del percorso mistico, è la via attraverso la quale si giunge alla liberazione di tutti i contenuti determinati. La teologia negativa risale alla tradizione neoplatonica: l’Uno, per i Neoplatonici, è il principio, l’ipostasi, e può essere conosciuto solo per viam negationis. Fra i Neoplatonici possiamo ricordare senza dubbio Plotino e Proclo, che probabilmente è stato il modello più importante di Dionigi l’Areopagita……

Dionigi esprime con chiarezza quali siano il collegamento e gli spazi della via affermativa e della via negativa: Dio non può essere conosciuto nella sua natura, perché è inconoscibile e supera integralmente la ragione e l’intelligenza, mentre può essere conosciuto come causa universale a partire dalle cose create. Per Dionigi teologia negativa e teologia affermativa sono le due vie della teologia che non si contrappongono, dato che ogni affermazione e ogni negazione è inadeguata all’Uno, perché esso, identificabile con Dio stesso, è al di là di ogni affermazione ed ogni negazione. Dio risulta essere totalmente altro rispetto alle cose create.

Il Cristianesimo, specialmente quello Cattolico, non solo salta a piè pari il 2° comandamento, adottando immagini e reliquie di ogni genere, ma storicizza e fa incarnare Dio come vero uomo e vero Dio!!!

In circa un secolo di lotte e discussioni (dal concilio di Nicea nel 325 – http://it.wikipedia.org/wiki/Primo_concilio_di_Nicea – a quello di Efeso nel 431 – la Chiesa ha fotografato Dio

Crediamo in un solo Dio, Padre onnipotente, creatore del cielo e della terra, di tutte le cose visibili ed invisibili. dichiarando: “

E in un solo Signore, Gesù Cristo, unigenito Figlio di Dio, nato dal Padre prima di tutti i secoli,
[Dio da Dio, luce da luce,] Dio vero da Dio vero, generato, non creato, della stessa sostanza del Padre, per mezzo di Lui tutte le cose sono state create; per noi uomini e per la nostra salvezza discese [dal cielo] e si è incarnato per opera dello Spirito Santo e della Vergine Maria e si è fatto uomo fu crocifisso per noi sotto Ponzio Pilato, [morì] e fu sepolto e il terzo giorno è risuscitato [secondo le Scritture], è salito al cielo, siede alla destra del Padre e di nuovo verrà, con gloria, a giudicare i vivi e i morti, e il suo regno non avrà fine.
E nello Spirito Santo, che è Signore e datore di vita, e procede dal Padre, e con il Padre e il Figlio è adorato e glorificato, e ha parlato per mezzo dei profeti.
E nella Chiesa, una, [santa,] cattolica e apostolica.
Professiamo un solo battesimo per il perdono dei peccati.
Aspettiamo la risurrezione dei morti e la vita del mondo che verrà.”

Rifiutiamo il concetto cristiano di Dio, e torniamo al “Dio ignoto”

Il termine “Dio” è stato usato e viene ancora usato per esprimere concetti molto diversi, persino diametralmente opposti come ad es. il vendicatore irascibile, geloso vendicativo, ecc. di molti passi del Vecchio Testamento e il padre amoroso, misericordioso, che offre il figlio diletto per la salvezza dell’umanità, ecc. di alcuni passi del Nuovo Testamento. Molte contrapposizioni, lotte, persecuzioni e persino guerre sono avvenute e continuano anche oggi per le diverse concezioni di “Dio” a causa delle certezze che ogni fazione ritiene di avere per “divina rivelazione” o per testi “ispirati”….

Anche dal punto di vista filosofico la stessa esistenza di Dio risulta problematica e difficile da conciliare con una logica stringente.

Abbandoniamo le “certezze” non fondate su evidenze scientifiche ben documentate e dimostrate. Di conseguenza, abbandoniamo il termine stesso di “Dio”.

Ci resta “l’Ignoto”

L’ignoto include tutte le spiegazioni e il senso della vita di ciascuno e di tutta l’esistenza dell’universo, anche, eventualmente, un essere causa e fine di tutto….

Ogni cosa, ogni essere, ogni scienza, ogni tensione psicologica e mistica, ecc. cerca e si dirige verso l’ignoto.

L’idea dell’Ignoto, non solo non dovrebbe comportare gravi contrapposizioni religiose, ma favorire anche comprensione e ricerca comune….

Razio+ Pudore in spiaggia e castighi divini

****

Terremoti, eruzioni vulcaniche, epidemie, guerre, ecc….

Come in passato, gli dei colpiscono nel mucchio indistintamente, la povera gente, bambini innocenti, ecc. Sarebbe il caso di invocare anche per le divinità delle “bombe intelligenti/castighi intelligenti” magari più “intelligenti” di quelle umane, capaci almeno di colpire i veri colpevoli!!! Gli “effetti collaterali” sono impressionanti….

Immaginare che un essere “al di sopra degli universi”, si offenda e lanci castighi terribili per qualche sciocchezza delle micro-formiche umane e “colpisca nel mucchio” colpevoli e innocenti, grandi e bambini, che giudichi e condanni per l’eternità, ecc. sembra proprio assai offensivo per un eventuale essere superiore…

Sesso e Società tra i Bonobo

Vita da Bonobo

Il sesso come una stretta di mano

I bonobo ci prendono in giro: tanto intelligenti, tanto evoluti, tanto presuntuosi e ….tanto scemi!

LA PROSPETTIVA-MENTE

Da LEZAPP:

Questa è la storia di tutti NOI, vista dalla prospettiva che ci hanno insegnato:sarà vera??

Salve,sono l’Ingegner Bingo Bongo di Milano. Ho moglie e 4 figli, sono al 3°matrimonio, di famiglia benestante, fede cattolica, segretario del rotary club del paese di Piriponzi (MI), consigliere della maggioranza, assessore all urbanistica, una porche una bmw x la moglie uno scooter x il figlio, 3 biciclette , televisore olografico 80 x 60, etc.etc…(Se clicchi sulle immagini, diventano giganti ed ottieni la TUA prospettiva)


Da qui, scopriamo dove e come vive l’Ing. Bingo Bongo: pianeta, nazione , paese, città, via dei tali, numero, tel. e-mail… etc.. BELLISSIMO !!!! La vita è una gran figata….

……………………..

Da qui invece, l’ing. Bongo ammette le sue incertezze, e subisce la realtà “sconosciuta” di ciò che lo tiene in vita. Però non è ancora del tutto convinto :quindi s’inchina e prega di più… Lode a te ELIOS. La sua vita intanto diventa + piena: incappa nel diabete, è in sovrappeso, gli muore un figlio e vende lo scooter. Che ci vuoi fare ?? Si tira avanti…

…………..

Da qui in poi non ci sono più dubbi: È DISPERATO. L’ing. Bingo Bongo non capisce più 1 cazzo. Si chiede: aspetta un pò, dove siamo… cos’è che faccio ?? Com’è che mi chiamo ?… C’È NESSUUNOOOOO!?!? Porca pupazza , dov’è mia moglie ? Dobbiamo andare in banca, domani scade la rata del mutuo…………… SVEGLIATI IMBECILLE!! Tu che leggi sei l’ing.Bingo Bongo.

Testo completo

****

Il viaggio continua:

Verso l’Universo…..

Al tempo dei Romani, gli dei erano “una spanna” superiori agli uomini ed era facile credere che qualcuno con particolari qualità fosse figlio di qualche dio o persino un dio….Dopo gli sviluppi scientifici degli ultimi secoli che hanno ampliato enormemente gli orizzonti della conoscenza umana in ogni ambito, l’idea di Dio è stata “adattata”. Ovviamente un Dio all’altezza del compito dovrebbe conoscere molto più dei massimi esperti di ciascun aspetto dello scibile anche nel loro insieme globale ed essere molto più delle realtà che sono state scoperte. Così, ad es. un eventuale Dio dovrebbe sapere molto di più di tutte le conoscenze astronomiche umane attuali e future ed essere molto più della grandezza dell’universo o degli universi….

Parallelamente al progresso scientifico si è verificato anche un ridimensionamento graduale dell’uomo. Da un lato, la Terra non è più il centro e il punto focale dell’universo come non lo è il Sole….

Negli ultimi anni sono state scoperte forme di vita non legate alla presenza di ossigeno ritenute impossibili in precedenza: sono state trovate forme di vita nelle profondità degli oceani e in rocce a vari chilometri di profondità….

Dall’altro lato, gli studi sulle piante e sugli animali hanno evidenziato che in natura non esistono salti ma gradazioni diverse di percezione e di coscienza che arrivano fino all’uomo: gli animali più “evoluti” hanno capacità simili a quelle umane solo in gradazioni minori; alcuni, come i cani esprimono sentimenti che possono competere e persino vincere nel confronto con gli esseri umani….

Tutto questo, insieme alla scoperta che nell’universo valgono e agiscono le stesse leggi che sul nostro pianeta permettono forme di vita di ogni genere e in condizioni tanto diverse e proibitive, fa ritenere estremamente probabile che esistano forme di vita in molte altre parti dell’universo e che su diversi sistemi solari possano essersi sviluppate in forme simili o pesino superiori a quella umana…..

Usa: causa a Dio respinta, manca indirizzo!

Da UAAR:

Il senatore del Nebraska Ernie Chambers nel settembre 2007 aveva provocatoriamente fatto causa a Dioil querelato (in questo caso Dio) non ha alcun indirizzo perché questi ha diffuso terrore e paura e ha permesso catastrofi. Il giudice Marlon Polk ha respinto il procedimento perché, secondo la legge del Nebraska, al quale poter notificare la causa.
Nell’esposto del senatore si afferma che Dio e i suoi seguaci sono “responsabili delle continue minacce terroristiche, con conseguenti danni per milioni e milioni di persone in tutto il mondo” e che Dio stesso è responsabile di “terremoti, uragani, guerre e nascite di bimbi con malformazioni”, di aver “distribuito, in forma scritta, documenti che servono a trasmettere paura, ansia, terrore e insicurezza, al fine di ottenere obbedienza”.
“…..viene riconosciuta l’onniscienza di Dio. Quindi, se è vero che sa tutto, deve anche essere a conoscenza di questa causa”.

Testo completo

Dio il Padre

Molta gente crede che il concetto di Dio come Padre sia originato con il Cristianesimo, ma questa assunzione è erronea, poiché anche numerose culture pre-Cristiane avevano il loro Dio il Padre. Come risulta, Dio la Madre è stata un’idea più popolare per un lungo periodo di tempo, ma i Greci, Indiani ed Egiziani, per nominarne alcuni, concepivano anche l’aspetto maschile della divinità. Nella mitologia Greca, il dio del cielo figura paterna, aka “Zeus Pateras”, che è un mito non una figura storica, prende il suo nome dalla versione Indiana, “Dyaus Pitar”. Dyaus Pitar a sua volta è in relazione all’Egizio “Ptah”, e da Pitar e Ptah deriva la parola “pater” o “padre”. “Zeus” eguaglia “Dyaus”, che divenne “Deos”, “deus” e “Dios” – “Dio”. Dyaus significa anche cielo, che è indicativo della natura atmosferica e non storica di “Dio”. Dyaus Pitar cambiò anche nel Romano “Jupiter”, ugualmente un personaggio non storico.

Da “The Christ Conspiracy” di Acharya s

Resistenza LaicaCollaboratori di Resistenza Laica