La Rosa

I bambini della zona passavano spesso vicino al cespuglio.

Mostravano il massimo disprezzo per quel groviglio di rovi spinosi: non serviva a nulla e poteva procurare punture dolorose. Il più delle volte lo percuotevano con qualche canna o bastoncino, attenti a non farsi pungere dalle sue spine: Era ridotto assai male. Riusciva a crescere a stento.

Un giorno, come per incanto, riuscì a far spuntare un bel bocciolo. Un bocciolo di rosa, rosso scuro. Sui petali vellutati, ancora chiusi, restavano alcune perline di rugiada.

Era veramente bella quella rosa.

Passò un ragazzo. La vide. Con precauzione colse il rametto. Quel giorno la sua ragazza fu felice: Lui le aveva mostrato il suo amore. Quel fiore aveva svelato un meraviglioso incantesimo tra loro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...