Prove di dialogo

Forse è possibile sviluppare un dialogo approfondito su alcuni temi di interesse comune.
Propongo di cominciare con un argomento già in parte sviluppato tempo fa, ma sempre attuale:Varie grandi religioni sostengono di rifarsi a “rivelazioni divine”.
-Poiché affermano principi e dottrine salvifiche diverse e, spesso, anche in contraddizione tra loro, come è possibile che siano tutte “vere”?” (Articolo: Domande sulle Religioni “rivelate”).
1)    Il dialogo dovrebbe procedere in questo modo: chi pensa di poter correggere, aggiungere o dare comunque un proprio contributo può lasciare un commento o inviare una mail con il il testo. I redattori di S.R. avranno cura di valutare se ed in che modo inserire gli apporti nell’articolo in modo da migliorarlo e completarlo con un contributo più ampio possibile. Sarà ovviamente fatto il possibile per non travisare i concetti dei proponenti i quali, comunque, avranno sempre diritto di intervenire in merito. (Il modello potrebbe essere Wikipedia).
2)    Come per tutto il Blog, la premessa fondamentale ed imprescindibile per partecipare è l’esclusione di qualsiasi argomentazione direttamente o indirettamente fondata su qualsiasi fede, religione o assoluto aprioristico. Ho ripetuto più volte che ritengo i commenti dei “credenti” una perdita di tempo per loro e per noi. Non ho neanche preso in considerazione molti commenti di tale genere lasciandoli comunque “indisturbati” proprio perché non amo intervenire troppo, ma approfitto per chiedere nuovamente l’educazione e la cortesia di non scrivere alcun commento basato sulla fede o rivelazioni…; Non sono benvenuti.

Annunci

2 risposte a “Prove di dialogo

  1. E’ indiscutibile che, qualunque siano state le ispirazioni, il traduttore di queste è sempre stato un essere umano. Se possiamo stabilire che la premessa è questa, ne consegue che ciò che scaturisce da mente umana va tradotto ed inserito nel tempo, nel luogo e nella condizione evolotivo-culturale in cui questo personaggio è vissuto.
    In questa ottica andrebbero presi di nuovo in considerazione i capostipiti delle religioni o filosofie religiose che si sono affrancate nel tempo in tutto il pianeta.
    Non mi dilungherò oltre per lasciare spazio ad altri di intervenire in merito a quanto premesso (se accettato) onde dare la propria versione ed interpretazione degli eventi susseguitisi alle gesta dei personaggi come Gesù, Abramo, Mosè, Il Budda, Maometto considerati i più conosciuti e tramandati sempre da altri esseri umani.

    Mi piace

    • Giusto: anche ammesso, e non concesso, che siano esistite “rivelazioni divine”, gli individui e i mezzi utilizzati per la trasmissione sono umani, contingenti, relativi, imperfetti, ecc. Come in un bungee jamping, se uno o più elementi del sistema è inaffidabile rende inaffidabile tutto il resto per cui sarebbe inutile che altre parti del sistema fossero totalmente sicure….
      Tra l’altro mi pare di poter rilevare una grossa contraddizione nel Vecchio Testamento a questo riguardo in quanto il divieto di fare qualsiasi tipo di immagine di Dio in quanto mezzi e forme imperfette non potrebbero in alcun modo raffigurare il perfetto e risulterebbero in idolatria, cozza con il supposto messaggio divino perfetto codificato con mezzi e forme necessariamente relative, contingenti ed imperfette….
      Appena troverò il tempo necessario, vedrò se e come inserire nel testo dell’articolo il tuo commento, ovviamente con i tuoi riferimenti

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...