Perché i bonobo salveranno (ndr: “potrebbero salvare!”) il mondo

Tradotto da Psycology Today:

Quando mi sveglio la mattina, qualcuno potrebbe provare ad uccidermi. Vivo a 10 minuti da una cittadina denominata Durham, NC, in cui secondo le ultime statistiche, 22 persone sono state uccise, 76 donne stuprate e ci sono stati 682 casi di assalto aggravato. Quando uno scimpanzé si sveglia la mattina, probabilmente ha lo stesso pensiero. Infatti, se sei uno scimpanzé maschio, è più probabile che venga ucciso da un altro scimpanzé che qualsiasi altro motivo. Se sei una femmina scimpanzé, pensi che verrai picchiata da ogni maschio adolescente che sta costruendo il suo rango nel gruppo.

La gente spesso mi chiede perché gli esseri umani sono così intelligenti, come anche in che cosa le altre scimmie difettano che ci rende così unici.

Io vi dirò questo: scambierei ogni dispositivo che possiedo – la mia automobile, il mio computer portatile, la possibilità di andare sulla luna – se mi potessi svegliare come bonobo. Nessun bonobo è stato visto mai uccidere un altro bonobo. C’è pochissima violenza verso le femmine. I piccoli ottengono un’infanzia idilliaca dove non fanno niente altro che appendersi con le loro mamme ed ottenere qualsiasi cosa vogliono. C’è abbondanza di cibo. Tantissimo sesso.

Ma, secondo uno dei nostri studi, il 75% della gente non ha idea che cosa sia un bonobo. Questo in  realtà non è colpa nostra. Sono trascorsi 13 anni da quando Frans de Waal ha pubblicato “Bonobo: The Forgotten Ape” e da allora, non è stato pubblicato alcun libro popolare sui bonobo fino a che non ho scritto “Bonobo Handshake”  che esce oggi.

Confrontare questo con oltre 300 libri pubblicati sugli orsi polari, con 240 libri sugli scimpanzé e con 380 libri sulle zanzare. Ciò dipende in parte perché i bonobo sono così rari. Ce ne sono soltanto 10.000 rimasti nell’ambiente selvaggio. E vivono soltanto in un paese, la Repubblica Democratica del Congo, che ha sofferto la guerra più sanguinosa dalla seconda guerra mondiale. Ma è anche perché i politici, gli scienziati ed i mezzi di comunicazione hanno fatto molti sforzi per fingere che non esistono. Perché?

I Bonobo hanno un sesso allegro(gay). Per i bonobo, il sesso è un meccanismo per ridurre la tensione E voi non potete parlare di due femmine che si strofinano insieme le clitoridi fino all’orgasmo in documentari, in classi del “disegno intelligente”, o ai demografici di destra che credono che l’omosessualità non sia naturale.

I Bonobos non sono considerati come positivi per la famiglia, malgrado il fatto che i bambini possano vedere sulla televisione le persone fatte a pezzi, fatte esplodere e sparate prima delle 8pm.

Quanto agli scienziati, persino scienziati che mi piacciono ed ammiro, si riferiscono sempre solo al “nostro parente vivente più vicino, lo scimpanzé”. Non c’è mai alcuna menzione che noi abbiamo DUE parenti viventi più vicini, lo scimpanzé ed il bonobo.

Se gli scienziati parlano di loro, cercano sempre di neutralizzarli. I ricercatori sui Bonobo vengono infastiditi dalla reputazione del bonobo come di una scimmia eccessivamente sessuata, e vengono costantemente sminuite le differenze fra i bonobo e gli scimpanzé.  Anche negli studi sulla cognizione, malgrado Kanzi, i bonobo vengono esaminati raramente in relazione alla cognizione perché ‘ noi’ abbiamo già fatto questo con gli scimpanzé, perché dovremmo farlo con i bonobo? ‘

Per quanto riguarda i politici, i bonobo non hanno mai avuto una possibilità. Riconoscendo l’esistenza di una scimmia che condivide il 98.7% del nostro DNA (che suggerisce una discendenza con sviluppo, cioè evoluzione), ha interazioni omosessuali ed è dominata dalle femmine, è completamente inammissibile.

Il controllo di scrittura di Microsoft non registra neanche “bonobo” come parola. E così i bonobo sono rimasti, bloccato nell’armadietto come un parente imbarazzante. Come mi ha detto una volta uno scienziato sui lemuri, ‘qual è il problema? Nessuno sa dei sifakas’ (i lemuri danzanti, anche se lo sanno, a causa del fumetto Madagascar) ‘perché dovrebbero essere in qualche modo differenti i bonobo?’

Poiché i bonobo tengono la chiave per un mondo senza guerra. La loro fisiologia, biochimica e psicologia è costituita per evitare la violenza. Il fatto che il sesso è il loro meccanismo per ridurre la tensione è irrilevante. Dobbiamo studiare ogni possibile dettaglio dai bonobo ed usare i nostri grandi cervelli grassi per trovare il nostro meccanismo in modo da poter vivere pacificamente.

Abbiamo avuto 26 giorni senza guerra dalla seconda guerra mondiale. Proprio in questo periodo, ci sono 7 conflitti nel mondo intero con oltre 1.000 (ndr: “?”) persone uccise ogni anno. Solo nel Congo, 1.500 (ndr: “?”) persone muoiono ogni giorno. Malgrado si sappia a livello conoscitivo che dobbiamo cooperare e andare avanti (e in alcuni casi eccelliamo in questo – ma non sulle riforme della sanità), le nostre emozioni ci bloccano la strada.

Dobbiamo trovare un modo per essere più come i bonobo. Condividono il 98.7% del nostro DNA. Cosa c’è in quel 1.3% che li rende così come sono? E se possiamo usare il volo del colibrì per fare gli elicotteri e gli occhi del gatto per fare le luci del riflettore, perché non possiamo utilizzare i bonobo per fare la pace sulla terra?

Il 2010 sarà l’anno dei bonobo. Con il mio libro in uscita, Sara Gruen che pubblica il primo romanzo sui bonobo ed il genoma dei bonobo che dovrebbe essere completato a giorni, ci attendiamo che i bonobo si muovano sul fronte della coscienza pubblica.

Rimanete sintonizzati per altri articoli su come i bonobo faranno sobbalzare il vostro mondo. Il mio nuovo libro “Bonobo Handshake”  è uscito oggi. E’ disponibile su Amazon, o attraverso il mio sito Web www.bonobohandshake.com

Originale

Annunci

2 risposte a “Perché i bonobo salveranno (ndr: “potrebbero salvare!”) il mondo

  1. A freespirit, a ridaie con sti Bonobo…!!!
    ma ti sei mai chiesto perché son così rari? Perché ne sono rimasti così pochi? Te lo dico io in parole semplici: perché la non violenza e la mansuetudine non pagano…visto che sei il primo che parla sempre in termini di EVOLUZIONE, te lo spiego in questi termini: la remissività, la placidità e l’amore non pagano in TERMINI EVOLUTIVI. Sono invece vincenti nella SELEZIONE DELLA SPECIE: il carattere bellicoso, guerriero,eccitabile, irascibile, inquieto, irrequieto e litigioso. Piglia, Pesa, Incarta, e Porta a Casa!!! 😛

    Mi piace

    • 1) Spero e penso che il successo della specie umana non dipenda affatto o solo in minima parte dalla aggressività che ci caratterizza. Ritengo che i nostri punti di forza stiano nella maggiore capacità immaginativa, progettuale, organizzativa, ecc., che ci ha permesso di avvalerci di strategie e di fabbricare attrezzi e strumenti di ogni genere, comprese armi…. Infatti come avrebbero potuto i nostri antenati contrastare la forza e l’aggressività di leoni, tigri, lupi, elefanti, ecc., o le calamità e le sfide naturali di ogni genere… senza le doti accennate sopra?
      2) La scienza studia tanti animali e piante per carpire i segreti di alcune capacità particolari come, ad es. la capacità di rigenerare arti… per poi adattare le nuove conoscenze al genere umano. Lo stesso si potrebbe fare con i bonobo; il trasferimento va mediato e adattato con cautela…
      3) Possiamo immaginare cosa potrebbe essere la libertà sessuale dei bonobo abbinata alla nostra capacità immaginativa, comunicativa, percettiva e di sensualizzazione…
      4) Non capisco perché ti annoi riflettere e supporre la possibilità di renderci la vita più gioiosa e pacifica. Ritengo che, sia per i gravissimi problemi che affliggono il nostro mondo sia per le armi di distruzione globale in mano a pazzi o semipazzi, sia anche per integralismi religiosi (non a caso sessuofobici) i prossimi decenni ci riserveranno rischi molto grossi o, come minimo saranno molto travagliati, difficili e sanguinosi….
      5) A me pare che, anche se ci fossero solo poche probabilità di riuscire a imparare qualcosa da queste scimmie, varrebbe la pena parlarne molto e fare ogni tentativo. Per questo, molto probabilmente ne riparlerò, e non solo ogni volta che troverò qualcosa di nuovo.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...