Metamorfosi

Due vecchi compagni di scuola si rincontrano dopo molti anni.
“Cesare!” ma guarda chi s’arivede, dopo tutti ‘st anni, ma t’ aricordi che pacchia a scola…. eh! tu si ch’eri ‘n genio!
A proposito ma  lo sai che ancora mò nu riesco a capì er significato de certe parole! Te faccio ‘n esempio: la porola metamorfosi nu riesco a fammela entrà nella capoccia. Ma se pò sapé che vordi?”
Cesare tronfio ed impettito lo guarda e risponde: “Vedi Caio, te lo spiego in maniera molto semplice così capisci… tu fai conto che muori, vai sotto terra, la tua carcassa la fertilizza, da li nasce l’erba, passa una vacca, mangia la tua erba, nelgli stomaci avviene una trasformazione, la vacca infine fa una bella cacata, passo io e dico…..oh! come ti sei ridotto!”
L’amico lo osserva con attenzione e replica: “Aspetta ‘n pò, famme ripete così m’entra mejo nella zucca. Allora tu mori, finisci sottotera, cresce l’erba tua, passa la vacca se magna l’erba drento lo stommico succede ‘n casino, la vacca fa ‘na bella cacata, passo io, guardo e dico….ohhhh! Nun sei cambiato pé’gnente!”

Advertisements

4 risposte a “Metamorfosi

  1. Ah, ah!…e quando mai il romano si fa mettere nel sacco?

    p.s.
    quando ti metti anche tu l’avatar con una tua foto? fa più coreografia…!

    Mi piace

  2. Complimenti è davvero grande. :-)))

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...