La Sindone del Demonio

Anche il Diavolo ha una funzione che si può descrivere con le parole di Barthes: quasi inutile quando i rapporti sociali comportano di per sé una certa solidarietà, la funzione di Satana si sviluppa in proporzione all’impoverimento di tali rapporti.

Spaventato da una scienza disumana che, per liberare lo spirito dell’uomo ha distrutto l’umano, il Diavolo si è rifugiato nel suo cavalleresco nemico, la Chiesa, che così torna all’omiletica satanica e si fa garante dell’esistenza del Maligno.

Se nei fotografi sussistesse un consapevole razionalismo, dovrebbero mobilitarsi fino a che non si trovi, dopo quella del Cristo, la Sindone del Demonio.

Dobbiamo tutti imparare a fotografare il Sabba e il Pandemonium, le grandi feste della sessualità, le stupefacenti guerre dichiarate alla Morte del Dio di essa (il dio Pan), e per riuscirvi dobbiamo scendere al fondo della disperazione dove si scopre quella libertà che insegna a non rispettare più nulla.

Nel 1972 Papa Paolo sesto, l’ultimo con un residuo di speranza nella ragione dell’uomo, proclamò che «il Diavolo esiste veramente, non è una finzione retorica, ma una cosa». E così il Papa si umiliava ai fotografi perché non rinuncino alla rappresentazione del Pandemonium, della Tregenda e del Sabba autentici.

I cartelli e gli striscioni di protesta si agitano scompostamente sopra le comunioni senza rivolta che affollano stancamente le piazze: dall’alto di altari provvisori, di tavolate e manifesti, poveri sacerdoti non più oranti ma timorosi d’essere blasfemi celebrano comicamente messe incolori, non nere e non rosse, invitando disgraziati fedeli a rivolte senza terribilità: nessuno mangia più terra come ostia e la grande pietra tombale dei “cambiamenti profondi” chiude una storia che pur fu popolata di meravigliose Streghe, Diavoli, Mostri, Fantasmi e comunioni dionisiache, con l’ultima grandezza oggi possibile: quella del ridicolo.

Annunci

3 risposte a “La Sindone del Demonio

  1. Non me ne intendo molto di diavoli, angeli e affini. Del resto non ne ho mai visto o sentito alcuno.
    La mia modesta esperienza mi fa pensare che se si cerca il male lo si trova e lo si “crea”; se si cerca il bene, lo si trova e lo si “crea”.

    Mi piace

  2. non ci ho mai creduto, il male, lameno così come la chiesa intende far credere per poter detenere il controllo delle menti impaurite, io non lo considero proprio, per me esiste solo il bene, il resto .. non esiste per me.
    se qualcosa o qualcuno mi disturbano per me non è male, ma una gran rottura ed evito.
    se qualcosa o qualcuno non va come dovrebbe per me non è male ma solo qualcosa o qualcuno da cambiare, sostituire, o in casi estremi da combattere: ma un nemico non è un “diavolo” per me il peggior nemico è l’ignoranza, e il male peggiore è la disinformazione.
    il vaticano col “diavolo” ci ha fatto i miliardi: ammesso che esista, ma non saranno loro?

    Mi piace

    • E’ probabile che siano loro, quelli del Vaticano. Non a caso, nel breve articolo ho segnalato che la Chiesa con il ritorno all’omiletica satanica, si fa garante dell’esistenza del Maligno…
      Purtroppo non ti è ancora possibile visualizzare le immagini, sennò avresti visto la buffa caricatura di Benedetto sedicesimo che proietta un’ombra diabolica…

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...