Gesù e i suoi fratelli

Da “La verità sulla religione cristiana“:

Secondo i cattolici l’idea che Gesù avesse dei fratelli è assolutamente inconcepibile, la verginità perpetua di Maria è un fondamento del credo cristiano e non può essere attaccato, nè discusso.

Secondo i cattolici quando si parla di fratelli si intende cugini o parenti in generale, la spiegazione viene data su basi linguistiche, l’antico testamento è scritto in ebraico e aramaico e in queste lingue esiste un solo termine per indicare fratelli, cugini e parenti. La spiegazione ovviamente non regge in quanto in tutto l’antico testamento vengono spiegate benissimo le varie parentele utilizzando termini quali “figlio de figlio”, “figlio dello zio” etc. Inoltre con questa affermazione ci si dà la zappa sui piedi perchè il nuovo testamento è stato scritto in greco comune, dove i termini sono ben distinti e conosciuti, ad esempio fratello si dice adelfòs, cugino è anepsiòs e parente è sunghenès.

……

Nel vangelo di Matteo abbiamo un taglio abbastanza clamoroso, la frase che leggiamo adesso è:”…la quale, senza che egli la conoscesse, partorì un figlio, che egli chiamò Gesu”, ma riprendendo la versione corretta in greco la frase originale risulta essere:”E non la conobbe finchè ella non ebbe partorito il suo figlio primogenito, e gli dette nome Gesù”.

Ecco altre testimonianze in cui si parla dei fratelli di Gesù:

“Non è costui il carpentiere, il figlio di Maria, il fratello di Giacomo, di Joses, di Giuda e di Simone? E le sue sorelle non stanno qui da noi?” (Marco 6, 3).

“Non è egli forse il figlio del carpentiere? Sua madre non si chiama Maria e i suoi fratelli Giacomo, Giuseppe, Simone e Giuda? E le sue sorelle non sono tutte fra noi?” (Matteo 13, 55).- “Dopo questo fatto, discese a Cafàrnao insieme con sua madre, i fratelli e i suoi discepoli e si fermarono colà solo pochi giorni.” (Giovanni 2,12).
“Si avvicinava intanto la festa dei Giudei, detta delle Capanne; i suoi fratelli gli dissero: “Parti di qui e và nella Giudea perchè anche i tuoi discepoli vedano le opere che tu fai…” (Giovanni 7, 2).
“Tutti questi erano assidui e concordi nella preghiera, insieme con alcune donne e con Maria, la madre di Gesù e con i fratelli di lui” (At 1, 14).
“Solo tre anni dopo andai a Gerusalemme per conoscere Pietro e non vidi nessuno degli altri apostoli, ad eccezione di Giacomo, il fratello del Signore…” (Gal 1, 18-19).

Originale completo

***

-La Chiesa, per difendere la propria dottrina, suppone che i testi in greco siano traduzioni di precedenti scritti o racconti in lingua semitica nei quali la parola “fratello” può avere anche il significato di “cugino” o altra parentela. Ma, in tal caso, non si dovrebbe concludere che i traduttori, coscientemente o meno, abbiano fatto una modifica sostanziale al racconto? e che, pertanto, la “rivelazione ispirata direttamente da Dio” contenga travisamenti di concetti tanto significativi e gravi e che sia essa stessa fonte di sostanziali travisamenti dottrinali? E, se risultasse un tale errore in un caso del genere, cosa potrebbe assicurare che non valga altrettanto per altri passi…?

“Naturalmente” la Chiesa sostiene di essere stata costituita da Dio come la sola depositaria della interpretazione autentica delle scritture, per cui può far dire ai testi quello che vuole!!!

-Molto strano che un Dio tanto grande abbia bisogno di intermediari e interpreti umani per parlare agli uomini!!!…. E, esaminando la storia, quali “degni” interpreti!!!

Annunci

2 risposte a “Gesù e i suoi fratelli

  1. Ma c’è ancora bisogno di verificare questa cosa? Che vi è mai capitato di veder partorire una vergine ?
    Se fosse vero quello che ci fa intendere la chiesa si tratterebbe della prima procreazione assistita, allora perchè adesso la chiesa si schiera contro di essa ?
    C’è pure chi sostiene che sia rimasta vergine anche dopo il parto, ma che un po di sale in zucca non lo avete ?

    Mi piace

  2. teologo cattolico

    in verità anche durante il parto… ante partum, in partu, post partum

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...