A proposito della caduta del Papa

Fino a non molti decenni fa alle varie novene, tridui, mesi mariani, quaresime e festività religiose di rilievo c’era l’uso di chiamare un predicatore e dei confessori di una certa fama.

Non di rado il ruolo di predicatore veniva affidato ai gesuiti in quanto più preparati culturalmente (una delle caratteristiche dei gesuiti è una preparazione culturale di buon livello universitario) mentre il ruolo di confessori veniva affidato preferibilmente a religiosi appartenenti ad ordini più umili come i francescani che generalmente, sia come preparazione culturale che come stile e scelte di vita, erano più in sintonia con la gente comune….

Le cronache del settore raccontano:

Dopo una novena, al pranzo della festa, insieme alle principali autorità religiose e politiche del luogo, si trovarono il gesuita che aveva fatto le prediche e un francescano che aveva passato tutto il tempo in confessionale. Alcuni commensali, consapevoli di una certa competitività tra i due ordini religiosi, cercavano di accendere il dibattito e provocare le reazioni dei due religiosi….

Ad un certo punto qualcuno chiede al gesuita come si svolgesse la giornata tipo dei gesuiti.

Questi rispose: Noi ci alziamo all’alba e andiamo in chiesa a recitare il Mattutino e le Lodi; diciamo Messa; facciamo colazione e poi intercaliamo lo studio con la recita delle Ore (Prima, Terza, Sesta, Nona). Pranziamo e poi ci dedichiamo ai nostri studi fino alla recita dei Vespri al tramonto. Andiamo a cena, recitiamo Compieta e andiamo a letto.

A questo punto viene fatta la stessa domanda al francescano che risponde: Noi ci alziamo all’alba, andiamo a gabinetto; andiamo in chiesa a recitare il Mattutino e le Lodi; andiamo a gabinetto; diciamo Messa; andiamo a gabinetto; facciamo colazione; andiamo a gabinetto; e poi intercaliamo lo studio con la recita delle Ore (Prima, Terza, Sesta, Nona); andiamo a gabinetto; pranziamo; andiamo a gabinetto; e poi ci dedichiamo ai nostri studi fino alla recita dei Vespri al tramonto; andiamo a gabinetto; andiamo a cena, andiamo a gabinetto; recitiamo Compieta; andiamo a gabinetto; e andiamo a letto.

Uno dei commensali chiese: Come mai andate al bagno tanto spesso? Il francescano rispose: i gesuiti non ci vanno mai, noi dobbiamo andarci anche per loro!

La caduta in bagno del Papa ha ricordato che anche i “santi”(/il “santo padre”) sono costretti a fare i conti con il WC e tutto quello che comporta….

Approfitto per citare il commento scritto sul sito dei Radicali di Sinistra:

“Possibile che LA PRIMA notizia di tutti i telegiornali sia questa? MA VAFFANCULO VA..
Con tutti i problemi del nostro paese, s’è mai visto che in un paese serio e civile l’informazione nazionale da’ come prima notizia la caduta di un capo di stato straniero mentre era nel suo chalet in montagna? Con tutti gli operai che muoiono sul lavoro e che uno chalet non l’hanno manco mai visto? CHE VERGOGNA, CHE VERGOGNA, CHE VERGOGNA!!! Siamo nel sultanato vaticano, altro che Repubblica Italiana con tanto di carta Costituzionale..”

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...