Introduzione al Vangelo di Maria Maddalena

Libera traduzione da “The Pre-Nicene New Testament” di Robert M. Price (Signature Books)

Nei vangeli canonici il modo di trattare Maria Maddalena è analogo a quello di Giovanni il Battista. Entrambi sono presentati in modi enigmatici e contraddittori, implicando che ambedue siano state in qualche modo figure problematiche. Sappiamo che il Battista era la figura guida di una setta rivale e che alcuni dei primi cristiani lo hanno diffamato come falso profeta (vedi la Predicazione di Pietro), mentre altri (Giovanni e Matteo) gli hanno fatto confermare Gesù in modo fittizio nel tentativo di elevare la Cristianità sopra la setta di Giovanni. Marco non offre alcun indizio che Giovanni abbia conosciuto mai Gesù più che come un volto nella folla, ma ci dice che Gesù ricevette il battesimo di Giovanni, presumibilmente come certo genere di credenziale poiché Giovanni era tenuto in una così alta stima. La fonte di Q, seguita da Luca e da Matteo, dice che Giovanni sentì parlare di Gesù mentre languiva in prigione e si era domandato per la prima volta se questo uomo potesse essere Quello che doveva venire che egli aveva predetto. C’è un fatto storico in qualcosa di tutto questo? Non possiamo saperlo. Sappiamo soltanto che Giovanni compare in modi diversi per riflettere le differenti strategie Cristiane nel trattare con lui e con la setta che egli rappresentava.

Lo stesso sembra essere vero per Maria Maddalena. Viene detto che era stata liberata da sette demoni (Luca 8: 2), anche se non abbiamo alcun racconto che lo descriva. In seguito fu considerata come una prostituta convertita. In modo abbastanza interessante, ci può essere un indizio di tale accusa nei vangeli. I rabbini (trattato del Talmud Babilonese Hagigah, 4b) che la hanno denominata  “Maria la parrucchiera„ (Aramaico, megaddela), denotante una signora del bordello, potrebbero conservare un insulto generato dai rivali di Maria. I racconti della tomba vuota sono in disaccordo su come trattarla, implicando che qualcuno le abbia dato un ruolo che altri hanno ritenuto troppo grandioso per lei. In Marco 16:1 – 8, Maria vede un giovane nella tomba e disobbedisce il suo ordine di dirlo a Pietro e gli altri di incontrare Gesù in Galilea. In Luca 24:1 – 10, Maria vede due uomini ma obbedisce ad un ordine differente. In Matteo 28:1 – 10, ella vede Gesù. Il passo in Giovanni 20:11 – 18 sembra conservare una storia differente che supponeva che Maria da sola avesse visto Gesù prima della sua ascensione: Gesù le fa semplicemente salutare Pietro e la compagnia piuttosto che promettere di incontrarli.

Questo è il nostro maggiore indizio, dato che qui vediamo un passo lungo una traiettoria che possiamo seguire attraverso i vari testi Gnostici nel secondo e terzo secolo, inclusa la Pistis Sophia, il Dialogo del Salvatore, le Piccole Domande di Maria, le Grandi Domande di Maria, il Vangelo di Maria, il Vangelo di Filippo ed altri. In questi, ci sembra di trovare in piena fioritura quello che viene omesso con cura dai testi dei vangeli più noti: Il ruolo di Maria come la più grande degli apostoli, “la donna che ha capito il Tutto.„ È Maria che sostiene rivelazioni di una risurrezione speciale che sorpassano quelle dei discepoli maschi.

Maria è un persona rappresentativa simbolica per sette Gnostiche ed altre che la sostenevano come loro autorizzazione. Ella prende chiaramente il posto del consorte divino che risuscita il dio morente in vari miti della salvezza, la versione cristiana di Cibele, Iside, Ishtar e Anath. Ma lei può anche rappresentare una figura apostolica storica delle origini. Comunque, dobbiamo presupporre che il suo stato fosse abbastanza importante che persino i suoi nemici non potessero semplicemente ometterla dai propri vangeli, benché siano stati felici di denunciarla come una demoniaca e prostituta, rendendola poco più di quanto avesse fatto Celso: una, “femmina isterica„ non degna di fede ai cui insegnamenti tramandati nessuno dovrebbe dare credito.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...