I documenti tenuti nascosti dalla chiesa

Da Lezapp:

Seguito

Annunci

2 risposte a “I documenti tenuti nascosti dalla chiesa

  1. Pingback: I documenti tenuti nascosti dalla chiesa Video

  2. Che Tristezza,
    un video pieno di lacune storiche e denso di errori.

    I primi cristiani furono gli apostoli, la cerchia di persone che conobbero e che vissero con Gesù.
    La loro fede si caratterizzò subito ed unicamente nel crederlo come il Figlio di Dio, morto e risorto.
    E’ il Kerygma, cioè la testimonianza della resurrezione, che accomuna questi primissimi cristiani (anni 30-70 d.C.), non ha, quindi, alcun senso distinguerli in “paolinisti” o “giacobini”.
    Solo dopo il 70 d.C., una volta distrutto il Tempio, sorsero alcune comunità di Giudei credenti in Gesù senza riconoscere la sua divinità, cioè gli Ebioniti (cfr Epifanio, Girolamo).

    Nel I secolo, la Chiesa era unica, dalla originaria comunità di Gerusalemme retta da Giacomo, il cugino di Gesù, i cristiani si diffusero in tutto il mediterraneo osservando gli insegnamenti dell’unica fede degli apostoli (Paolo e Pietro a Roma, Filippo in India, Andrea in Grecia, Giovanni in Asia minore, ecc…)

    Di nessun testo dell’antichità esistono ancora gli originari, quindi è perfettamente normale che anche dei vangeli abbiamo delle copie. Ma queste copie risalgono a pochi anni dai fatti narrati. Basta pensare al papiro Ryland P52 risalente al 125 d.C. che riporta il vangelo di Giovanni. Questo vangelo è il più recente tra i quattro canonici. Cioò significa che i sinottici sono stati scritti tutti nel I secolo.
    Tutto il contrario dei vangeli gnostici di Nag-Ammadi, molto più tardi (fine II secolo, III secolo).

    Lo gnosticismo racconta di un Gesù etereo, che non muore in croce, che non assume una carne umana, che odia le donne, che fa discriminazioni, ecc… Il Cristo gnostico salva solo alcuni, quelli più degni, tralasciando tutti gli altri.
    Si tratta di un messaggio che non è una testimonianza, ma una elaborazione metafisica che non ha niente a che vedere con l’originale testimonianza apostolica.

    Gli evangelisti erano persone che sapevano scrivere e comunque potevano benissimo essersi fatte aiutare. I loro scritti furono i primi ad essere considerati veritieri dalle comunità cristiane, e questo fin dal II secolo (cfr Codice Muratoriano, Origene, Ireneo, ecc…).

    Spero di essere stato di aiuto.
    Un saluto

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...