Culti solari

Da Alateus:

Questo è un breve accenno alle caratteristiche dei miti che risalgono alla notte dei tempi. Vengono qui elencati solo alcuni concetti elementari che erano alla base dei primi culti solari apparsi sulla Terra.

Il motivo per cui tutti i racconti mitici sono così simili tra di loro come, ad esempio, l’uomo-dio crocifisso e risorto, che opera miracoli e che ha 12 apostoli, dipende dal fatto che tutte queste narrazioni sono ispirate al moto del sole attraverso il cielo, e quindi su uno sviluppo millenario di idee astro-teologiche, avvenute in ogni parte del mondo, in quanto i 12 segni dello zodiaco possono essere osservati ovunque.

In altre parole, Gesù e tutti gli altri miti di analoga struttura, sono soltanto personificazioni dell’entità solare e, tra questi, la favola evangelica è soltanto una piatta ripetizione di una comune ricetta mitologica, basata sul creduto movimento del sole intorno alla terra.
Molti degli uomini-dio crocifissi, in ogni parte del mondo, hanno in comune la data di nascita fissata al 25 Dicembre. Questo è dovuto al fatto che i nostri antenati, attenti osservatori del cielo, avevano notato (da una prospettiva geocentrica) che il sole si abbassa annualmente verso l’orizzonte, sino alle date del 21/22 Dicembre, solstizio d’inverno, dove sembra restare fermo per circa tre giorni, per poi riprendere nuovamente il suo percorso ascendente sino allo zenit del solstizio d’estate. Durante questo periodo gli antenati credevano che il sole morisse (allegoricamente), per tre giorni, per poi risuscitare il 25 Dicembre.

In sintesi:

· Il sole muore per tre giorni a partire dal 22 Dicembre, solstizio d’inverno, quando arresta il suo movimento discendente, per poi tornare a nascere, o risuscitare, il 25 Dicembre, riprendendo il suo movimento ascendente.

· In alcune zone della terra, il calendario, in origine, iniziava nella costellazione della Vergine e quindi il sole risulterebbe partorito da una Vergine. (N.B.: La precessione degli equinozi ha modificato questo concetto).

· Il sole è la “Luce del Mondo”.

· Il sole cammina sopra le nubi e tutti lo possono osservare.

· Il sole che sorge al mattino è il “salvatore” del genere umano.

· Il sole porta una corona o aureola: la “corona di spine”.

· Il sole cammina sulle acque (come riflesso).

· I seguaci del sole, “apostoli o discepoli” sono i 12 mesi dell’anno, o anche i 12 segni delle costellazioni (zodiaco) attraverso i quali il sole stesso dovrà passare.

· Il sole a mezzogiorno, quando raggiunge lo zenit, si trova nella casa, o tempio dell’Altissimo.

· Il sole entra in ciascun segno dello zodiaco ogni 30 gradi sull’orizzonte; quindi il sole (figlio di dio) inizia il suo ministero al trentesimo anno.

· Il sole è appeso ad una croce (crocifisso) e questo simboleggia il suo passaggio attraverso gli equinozi e, cadendo a Pasqua l’equinozio di primavera, a quel tempo risorge.(*)
(Rif.710)

(*) Ndr

Nelle regioni più vicine all’equatore, nell’emisfero nord, era possibile vedere le stelle della Croce del Sud. La coincidenza tra la “morte” del sole e la posizione della Croce del Sud sullo stesso punto dell’orizzonte dovrebbe essere stata l’origine del concetto della morte in croce del dio…..

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...