Evidenza Archeologica – Antica civilizzazione globale

La civilizzazione globale e il suo mito sono riflessi nei resti fisici sbalorditivi intorno al mondo, che non sono mai stati spiegati completamente o esaminati dalle autorità della corrente principale (dei ricercatori). Ciò nonostante, da Giza a Baalbek a Stonehenge, a Tiahuanaco, alla Cina e a Pompei ci sono rovine di origini inattese e somiglianza, che spinsero John Keel, tra gli altri, ad esclamare, “Ci doveva essere una cultura singola per tutto il mondo ad un certo punto nella storia antica….. Qualche cosa o qualcuno ispirò questi antichi a realizzare incredibili imprese di costruzione”.26

Robertson chiarisce alcune di queste similarità:

C’è una considerevole somiglianza, anche se non conclusiva, tra le piramidi tempio degli Aztechi, dei pre-Aztechi e Peruviane e quelle della Mesopotamia che derivarono dalle precedenti Accadiche o Sumere. Rovine di queste esistono ancora in America Centrale e in Perù che possono essere paragonate con le documentazioni di quelle di Babilonia e dell’esempio di Saqqara in Egitto.27

C’è anche una notevole somiglianza tra le strutture dell’America Centrale/Sud e quelle trovate in India, come è stato notato dall’architetto Indiano Sri V. Ganapati Sthapati, che dimostrò che disposizioni residenziali a Machu Picchu erano identiche a quelle della civilizzazione Harappan alla città di macerie di Mohenjodaro nella Valle dell’Indo.28 In aggiunta, alcuni ricercatori ora dichiarano che la misteriosa Mohenjodaro sia molto più antica dell’opinione ortodossa, probabilmente antica fino a 8.000 anni. È interessante che sia stato determinato che Mohenjodaro fosse un’area cosmopolita, con scheletri ritrovati dei seguenti tipi: “Mediterranei, Caucasici, Armenoidi, Alpini, Australoidi e Mongoloidi”.29 L’età di Machu Picchu è probabilmente migliaia di anni più antica della data ortodossa, come fu asserito dai suoi eredi, gli Inca.

L’architetto Sthapati ha determinato anche che il tempio Maia a Chichen Itza fu “costruito secondo gli stessi principi di disegno trovati nei Templi Indù”. J. Churchward suppone che le favolose strutture a Chichen Itza, attribuite ai “Maia” dall’ortodossia semplicemente di 1500 anni fa, di fatto siano antiche di almeno 11.500 anni. Queste strutture ed altre per tutto il mondo furono prese in consegna da culture successive, dimostrato dal fatto che alcune di loro non solo mostrano opera di restauro antico, ma anche “miglioramenti” nella forma di rivestimento sulle rovine originali.

Nello studiare i resti architetturali di civilizzazioni antiche, una categoria è particolarmente impressionante: La piramide. Come dice Keel in Disneyland degli Dei:

Noi sappiamo che la costruzione di piramidi un tempo era una pratica universale per tutto il mondo. Più di seimila anni fa popoli ignoti assemblavano grandi piramidi in Messico. Giganteschi tumuli fatti dall’uomo furono costruiti in Cina, gran Bretagna, Nord America, e nelle remote isole del Pacifico mentre gli Egizi vivevano ancor in capanne di melma lungo il Nilo. Durante la II Guerra Mondiale i piloti che volavano “l’altura” riportarono di aver visto piramidi massicce che stavano silenziose in valli isolate dell’Imalaia.30

Della onnipresenza e della somiglianza delle piramidi, David Hatcher Childress afferma:

Le piramidi Maia si trovano dall’America Centrale fino alla lontana isola Indonesiana di Giava. La piramide di Sukuh, sulle pendici del Monte Lawu vicino a Surakarta nella Giava centrale è un tempio stupefacente con stele di pietra e piramide a scalini che starebbe alla pari con qualunque nella giungla dell’America Centrale. La piramide di fatto è virtualmente identica alle piramidi trovate all’antico sito Maia a Uaxactun, vicino a Tikal.31

Parlando della civilizzazione globale, Keel spiega le debolezze del corrente paradigma archeologico:

Tutte queste cose sembrano essere correlate, come se esse fossero un tempo parte di qualche grande civilizzazione – una cultura comune che si estese per tutto il mondo e poi morì…Noi abbiamo una storia ragionevolmente completa dei duemila anni passati, e una ricostruzione archeologica mezzo arrostita dei cinquemila anni passati. Ma ci sono tanti vuoti nella nostra conoscenza che le teorie archeologiche più popolari hanno veramente poco merito. Veramente, noi non possiamo neppure essere certi che gli Egizi abbiamo costruito la grande Piramide…32

Di fatto, si riconosce che la Grande Piramide sia molto più antica degli Egizi della storia, come riferisce Hotema:

Quando i più antichi Egizi videro per la prima volta la misteriosa Sfinge e la grande Piramide di Giza, solo le loro cime si proiettavano al di sopra della sabbia soffiata dal vento del deserto. Essi non ne sapevano di più sullo scopo di queste strutture, i costruttori, o quando esse furono costruite, di quanto ne sappiamo noi…. [La Grande Piramide] non avrebbe potuto possibilmente essere stata l’opera dei nativi Egizi, né mai alcuno ha sostenuto che lo sia stata.33

Nella parola “piramide” Anderson ha scoperto “pyr-a-met”, che egli traduce come “grande fuoco centrale”.34 La piramide è il celeste ”altare nel mezzo dell’Egitto”. La piramide, così, era un simbolo per tutto il mondo di un altare, essendo un codificatore di “conoscenza sacra”.

Basandosi sulle “Documentazioni del Passato”, A. Churchward affermò che la Grande Piramide “deve essere stata costruita almeno 269.870 anni fa”.35 Naturalmente, il paradigma corrente stabilisce che tale data è assurda. Quello che non è assurdo è che le date di artefatti per tutto il mondo vengono continuamente spinte indietro nel tempo.

Quantunque una data simile non sia consentita dal paradigma corrente, che situa ogni civilizzazione dopo il tempo delle culture Sumero-Babilonesi, la piramide di Cuicuilco, Messico, evidentemente, è almeno di 2.500 anni più antica dei più antichi ritrovamenti noti Sumeri, poiché la struttura Messicana fu apparentemente dissotterrata sotto un campo di lava creato da una eruzione vulcanica 8.500 anni fa.

La città di Tiahuanaco sulle rive del Lago Titicaca in Bolivia è uno dei luoghi più enigmatici e impressionanti sulla Terra. Giacendo su un sito desolato a circa 12.500 piedi (3.810m.) sul livello del mare, Tiahuanaco ha stupito e perplesso viaggiatori per secoli. Anche se gli studiosi ortodossi ritengono questo mistero megalitico una costruzione Inca, gli Inca stessi insistevano che essa esisteva molto prima che venisse alla luce la loro cultura. La città dall’ortodossia viene datata a non prima del 5° secolo C.E., ma gli studiosi non ortodossi hanno espresso l’opinione che potrebbe essere antica fino a 15.000 anni. Un certo numero di osservazioni porta alla conclusione di tale antichità, non la minore delle quali sono gli allineamenti astronomici come trovati in così tante costruzioni megalitiche intorno al globo, come anche il fatto che la città evidentemente un tempo era al livello del mare.

In aggiunta, alle strutture monumentali che indicano una civilizzazione globale avanzata ci sono numerosi altri “artefatti fuori luogo” “ooparts”, incluse le “batterie” Babilonesi ed oggetti dipinti su un murale a Dendera che somigliano a tubi di vetro con “anguille elettriche” al loro interno, che ci fa chiedere se questi strumenti potrebbero essere stati usati per illuminare in grotte, tombe, piramidi o altre costruzioni. La Colonna Ashoka in India è un enorme lingam fatto di ferro e “saldato con perizia”. Della colonna, Jochmans dice, “Il mistero è che qualsiasi massa di ferro equivalente, soggetta alle piogge monsoniche Indiane, ai venti e alle intemperie per 1.600 anni o di più sarebbe stata ridotta a ruggine molto tempo fa”.36 Da un rottame di nave del primo secolo A.C. in Grecia viene uno strumento di navigazione o “astrolabio”, che “calcolava i movimenti annuali del sole e della luna”. Modelli miniaturizzati di aeroplani sono stati trovati sia nel “vecchio” che nel “nuovo” mondo, e leggende di diversi popoli parlano di “macchine volanti”. Ci sono anche i favolosi disegni di Nazca e di altre parti che possono essere visti solo dall’alto. Ancora in Perù sono state trovate 50.000 pietre incise che “mostrano gente, animali esistenti ed estinti, mappe stellari, il cerchio di stelle dello zodiaco, e mappe di aree di terre non identificate. La gente viene raffigurata che caccia o lotta con una varietà di mostri che somigliano a brontosauri, triceratopi, stegosauri, e pterodattili, che propriamente appartengono all’era Mesozoica [225-65 milioni BP]. Anche più sorprendentemente, esseri umani sono raffigurati come se avessero addomesticato animali che sembrano essere dinosauri e li stanno utilizzando per il trasporto e per la guerra. Della gente viene mostrata mentre usa telescopi, che sta osservando le stelle, e che sta facendo chirurgia”.37 Anche se queste pietre sconcertanti sono state attaccate come frodi moderne, il che alcune certamente lo sono, era stata fatta menzione della loro esistenza da un sacerdote Spagnolo del 16° secolo che ne spedì alcune in Spagna. In aggiunta, l’ossidazione delle incisioni sembrerebbero dimostrare che molte delle pietre sono antiche almeno di molti secoli, datando ad un periodo nel quale né i nativi Americani né alcun altro avrebbe dovuto sapere di queste cose. In America Centrale, un altro anacronismo tecnologico compare in sfere massicce quasi perfettamente rotonde. In un altro apparente anacronismo, immagini di cavalli e asini si trovano frequentemente in geroglifici Messicani,38 anche se le Americhe erano state spazzate completamente di tale fauna 12.000 anni fa.

Citazioni:

26. Keei, 40.

27. Robertson, 139.

28. 1-Jinduism Today, voi. 17, no. 6.

29.”Fixing History,” Hinduism Today, 5/98.

30. Keei, 34-5.

31 .“Top Ten Ancient Civilizations with Advanced Technology,’ Atlantis Rising, # 1.

32. Keei, 110.

33. Massey, EBD, 18-22.

34. Anderson, 8.

35. A. Churchward, 152.

36. ”Top Ten Out-of-Piace Artifacts,” Atlantis Rising, #5.

37. Berlitz, AEC, 193.

38. Higgins, Il, 35.

Bibliografia

Traduzione da “The Christ Conspiracy” di Acharya s

Movimento LaicoResistenza Laica Forum Laici Libertari Anticlericali

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...