Proveniente dall’Egitto o dall’India? – Introduzione

Come dimostrato per tutto questo libro, la religione ed il salvatore Cristiano non sono originali ma hanno la loro radice nella mitologia e nella religione astrologica di ere remote. Ma, queste ere sono rivestite in un velo misterioso, tanto che è difficile determinare dove e quando ebbero origine le radici stesse. Il paradigma ortodosso corrente situa una parte significativa di origini culturali nella terra dei Sumeri, che ebbe inizio intorno al 4.500 A.C.. Ciò nonostante, ci sono altri siti archeologici del “Mondo Antico” degni di nota più vecchi di quelli della terra dei Sumeri, come Catal Huyuk in Turchia, che è vecchio di almeno 9.000 anni; Gerico, le cui fondamenta pre-Ebraiche vanno indietro fino al 9.000 A.C. circa; Lepinski Vir nella ex Juguslavia, che è antico di 7.000 anni; e i resti a Malta stimati antichi di 8.000 anni. In aggiunta, un certo numero di ricercatori hanno asserito che il sito di Stonehenge in Inghilterra è molto più antico di quanto concede l’ortodossia. In aggiunta, come notato, c’è evidenza che alcuni templi Egizi possono essere migliaia di anni più antichi di quanto ipotizzato attualmente, e anche la data della cultura Indiana continua ad essere spinta indietro.

Il paradigma antropologico/evoluzionistico presente asserisce che l’uomo si sviluppò per primo in Africa; quindi, contrariamente alla inclinazione attuale verso la Mesopotamia e la terra dei Sumeri, l’Egitto sembrerebbe il luogo logico per cercare le origini della cultura umana. Ma, anche l’India continua ad attirare per uno sguardo più approfondito. Veramente, noi abbiamo visto che il grosso del mito e del rituale Cristiano fu trovato sia in India che in Egitto millenni prima dell’era Cristiana, ed è a queste due nazioni che gran parte della ricerca ha puntato come sorgente delle origini Cristiane. Questo fatto è stato riconosciuto lungo i secoli, ma il dibattito su quale venne per primo non è stato risolto, con sostenitori eruditi e solida evidenza da ambedue le parti, che lascia il mistero intatto. Un certo numero di tali studiosi erano senza la moderna conoscenza archeologica; comunque, essi fecero le loro affermazioni usando seria ricerca e metodologia scientifica. In realtà, questi pionieri ebbero accesso ad informazioni e scoperte ora distrutte o perse – e ce ne sono state in quantità – ed erano più vicini agli eventi, cosicché a volte le loro asserzioni erano anche più accurate di quelle di oggi. Per esempio, gli archeologi ed altri scienziati 200 anni fa avevano a che fare con una Grande Piramide che aveva parecchi piedi di macerie intorno ad essa, come sabbia alluvionale, sale e conchiglie che indicavano che la struttura massiccia un certo periodo fu parzialmente sott’acqua. Come riferisce Joseph Jochmans:

Lo storico medioevale Arabo Bruni, scrivendo nel suo trattato La Cronologia delle Nazioni Antiche, notò: “…Le tracce dell’acqua del diluvio e gli effetti delle onde sono ancora visibili in queste piramidi a mezza altezza, sopra di cui l’acqua non si alzò”. Aggiungete a questo l’osservazione quando la Piramide fu aperta per la prima volta, che dentro furono trovate incrostazioni di sale spesse un pollice. Gran parte di questo sale è essudazione naturale dai muri di roccia suddivisa in camere, ma l’analisi chimica mostra anche che parte del sale ha un contenuto minerale coerente con il sale proveniente dal mare.1

Comunque, da quando la Piramide fu ripulita troppe poche analisi moderne prendono in considerazione questo fatto nel determinare l’età dell’edificio.

Citazioni:

1. http://www.aa.net/ -xnwm/atlantis/issue8/ar8pyramidS.html

Bibliografia

Traduzione da “The Christ Conspiracy” di Acharya s

Movimento LaicoResistenza Laica Forum Laici Libertari Anticlericali

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...