Il Motivo – 2a Parte – Origine del Cristianesimo

Anderson descrive la fondazione del Cristianesimo e i suoi risultati:

I Romani in quel tempo erano i peggiori dei pagani o idolatri; ma ben conoscendo il potere della religione di stato, si sforzarono per creare una religione che includesse la Trinità partendo dal loro culto del sole originario; e così dalla storia di Budda ed Osiride, Iside e Horus, e i segni zodiacali vestirono le storie di nuovi indumenti, e personificarono il sole in un uomo vivente, e la luna in una vergine madre, e la croce (+) come il simbolo salvatore della vita, e quindi forzarono gli schiavi di Roma con la spada e bestie feroci, con l’inquisizione e la tortura e auto-da-fe, a riconoscere come verità quello che le loro anime aborrivano; forzandoli ad insegnare ciò ai loro figli, stabilirono quell’abominazione, il confessionale, facendo spie e traditori in ogni casato finché, cadendo sempre più in profondità nella disperazione ed ignoranza forzata, generazione dopo generazione non avevano più il coraggio neanche di pensare che la loro anima era loro e data da Dio, ma furono condotti a credere che Dio il Padre li condannava dall’inizio e li consegnava al diavolo, per essere salvati (non importa quanto fossero abominevoli i loro crimini) da questo uomo chiamato il Figlio di Dio….. Infatti, l’intera storia è incomprensibile; e poiché nessuno potrebbe spiegarla, i sacerdoti quando interrogati immediatamente proibiscono un tale sacrilegio come le domande; e “E’ un mistero” era sufficiente per fermare tutte le menti inquisitive.

E Wheless dice:

Così fu la fusione finale e la totale identità del Paganesimo con “il nuovo Paganesimo chiamato Cristianesimo” stabilito alla fine per legge e la politica Imperiale di “Uno Stato e Una Religione”, la quale conformità fu imposta con leggi di confisca e la morte; tutte le altre religioni dell’Impero furono fuse col fuoco e la spada in un Cristianesimo bastardo.41

Indubbiamente furono queste stesse autorità Romane che misero sulla bocca del fittizio Paolo l’esortazione che i Cristiani ubbidissero alle autorità “in tutto”. L’onore che egli li esorta a dare “a chi si deve onore” è, naturalmente, dovuto all’Imperatore, come lo sono anche le tasse che Paolo dice ai suoi seguaci di consegnare. Ha poco senso che Paolo o altri Cristiani fossero perseguitati come sostenuto se essi obbedivano questi comandi. Perché le autorità avrebbero preso e giustiziato Paolo, quando egli predicava ai Romani che essi dovevano dare i loro soldi, e ubbidire in tutto, a queste stesse autorità? E perché allora Paolo avrebbe dovuto lagnarsi per essere tenuto prigioniero, quando egli diceva ai suoi seguaci di sottomettersi alle autorità, poiché esse sono “da Dio”?

Inoltre, Cristo stesso viene fatto esortare i suoi seguaci di disprezzare “mammona”, cioè, il danaro, e di “renderlo a Cesare”. Quando viene cercato dai soldati Romani per il suo saggio consiglio, Giovanni il Battista dice loro di “accontentarsi delle loro paghe” (Luca 3:14). Questo comando contro il danaro da parte del “ribelle” Gesù e le sue coorti servirono molto bene allo stato e alla sua religione, poiché furono essi che finirono con il danaro. Tali esortazioni da parte di “Gesù” richiedono la domanda del perché un dio onnisciente e compassionevole avrebbe consigliato i suoi seguaci di dar via tutto il loro danaro e potenzialmente soffrire la fame fino alla morte. Un tale dio non avrebbe agito un modo tanto insensibile, ma quelli che avrebbero preso i soldi lo avrebbero fatto. Né alcun dio avrebbe avuto bisogno che la gente pagasse la decima ai suoi sacerdoti e alla chiesa se egli fosse stato reale e onnipotente, non avendo quindi alcun bisogno per il lavoro rompi – schiena degli esseri umani per sostenerlo.

È del tutto ovvio chi realmente scrisse questi passi, ma la gente si sottomette ancora ciecamente alle autorità a causa di loro, credendo che ci sia veramente un essere singolo, onnisciente, onnipresente e onnipotente al controllo in ogni tempo e che “egli” abbia dato alle autorità il loro potere.

Dopo secoli di uccisioni di milioni intorno al globo e di furto della loro ricchezza, la Chiesa Cattolica divenne più “raffinata” nella sua politica estorsiva, inviando i suoi missionari finanziari, i Gesuiti. I Gesuiti sono procacciatori di proseliti più efficienti del Cristianesimo per tutto il mondo, invidiati per secoli dagli altri ordini per la loro abilità di acquisire vaste fortune e proprietà. Durante le passate coppie di secoli, il manuale dei Gesuiti, “Istruzioni Segrete della Società di Gesù”, ha trovato la sua strada fino alle mani di estranei che lo hanno pubblicato. Questo libro guida, o “Monita”, si focalizza su come defraudare signore anziane col dir loro che esse riceveranno grazia se si sottomettono al confessore, che quindi controllerà come viene speso ogni loro penny e si assicurerà che i loro testamenti vengano fatti a favore dell’Ordine. Il Monita descrive anche come convincere il ricco che donare alla Chiesa “allevierà le pene del purgatorio”. Per assicurarsi tali fortune, i Gesuiti fanno appello alla vanità del donatore assicurando che lui o lei avranno il loro nome su una costruzione di un collegio o università. Il Monita fu scritto in Latino, naturalmente, in modo che solo le persone istruite avessero qualche possibilità di conoscere quello che conteneva e che quindi sarebbe restato segreto. Un estraneo che pubblicò il libro fu un Massone di Rito Scozzese, dimostrando come queste società competono tra di loro anche se esse sono intimamente legate, crescendo, di fatto, dalla stessa radice.

In realtà, se noi spiamo molto dietro la tenda delle società e delle fraternità segrete, noi troviamo nemici tradizionali che lavorano insieme per affettare il mondo per il beneficio dell’elite, creando nazioni e sfruttando le masse. Noi scopriamo che essi escogitano il conflitto per profitto, poiché molti membri sono stati fabbricanti di armi – e per loro c’è da maneggiare un’arma non più controversa della religione. Il Cristianesimo, in effetti, era una religione di stato studiata per arricchire e dare potere certi individui e gruppi, che da allora sono diventati tra i più potenti sul pianeta.

Citazioni:

40. Anderson, 52.

41. Wheless, 31.

Bibliografia

Da “The Christ Conspiracy” di Acharya s

Movimento LaicoResistenza LaicaCollaboratori di Resistenza Laica

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...