Gli Zeloti

Dai loro contenuti, è così evidente che un certo numero dei rotoli originali più importanti furono scritti e depositati da “Zelanti per la Legge”. Come tali, gli autori stavano riflettendo la loro storia come rappresentanti dello zelo che emanava dalla loro divinità stessa, che non solo era un dio geloso ma anche zelante. Infatti, quantunque essi siano percepiti come una setta separata, gli “Zeloti” costituivano chiunque fosse, come il loro dio, “zelante per la legge”, come i vari profeti, patriarchi, re e vari altri eroi. Comunque, tale zelo non terminò col Vecchio Testamento, poiché “gli” Zeloti furono apertamente riconosciuti nel Nuovo Testamento, con il discepolo “Simone il Cananita” chiamato anche lo “Zelota”, e con l’infuocato vangelo di Giuda, che rassomiglia al Giuda zelante menzionato da Giuseppe. Come notato, comunque, Giuda era il nome del dio-salvatore ancestrale di Giuda, come anche di un certo numero di re Giudaici e i loro sostituti sacrificali, molti dei quali si potrebbero chiamare “Zeloti”. In ogni caso, come è chiaro dal suo comportamento fanatico e megalomania, Gesù stesso può essere caratterizzato come uno Zelota e di fatto era chiamato “Gesù il Galileo” (Mt. 26:69). Come dice Waite:

Non solo Gesù era circondato da Zeloti, ma egli stesso era uno Zelota. Fu in esecuzione di una legge Giudaica, chiamata “la legge degli Zeloti”, che, con una frusta fatta di piccole corde, egli fustigò i cambia-valute e li cacciò dal tempio.11

Pietro era chiamato anche un Galileo, e il suo comportamento nel tagliare di netto l’orecchio del servo è certamente zelante. Anche Paolo”, come visto, è ovviamente “zelante” per la legge.

Secondo Origene, “i” Zeloti erano un ramo che spezzò gli Esseni, il che spiegherebbe la confusione tra le due sette, ambedue delle quali si sosteneva che fossero discendenti del sacerdozio Asidico/Levitico, che era esso stesso zelante, rappresentando il Dio Zelante. Di questa confusione tra le sette, Baigent e Leigh riferirono che, nella loro ricerca per il Gesù “storico”, essi si trovarono “confrontati da uno spettro apparentemente sconcertante di culti, sette, e sotto sette, Giudaiche, di organizzazioni e istituzioni politiche e religiose, che sembravano a volte in contrasto militante tra di loro, a volte di sovrapporsi. Ci divenne presto apparente che le etichette usate per differenziare tra i gruppi – Farisei, Sadducei, Esseni, Zeloti, Nazareni – non erano né accurate né utili”.12

I seguaci zelanti di Giuda il Galileo erano chiamati Sicari, così chiamati per le daghe che essi portavano e affondavano nel “petto” delle vittime. Ovviamente, anche se possono essere venuti dallo stesso seme, gli Zeloti non erano Esseni, come, di fatto, gli Esseni aborrivano tale zelo violento. Comunque, altre fraternità non solo fecero uso di tali Zeloti, ma di fatto li addestravano e li finanziavano. “Gli” Zeloti erano, in generale, iniziati di basso livello nelle società segrete, mentre il livello più alto erano la classe sacerdotale o Magi.13 Se gli iniziati del livello più alto volevano che fosse fatto qualcosa, gli Zeloti erano i soldati a piedi da inviare.

Citazioni:

11. Waite, 517.

12. Baigent & Leigh, xv.

13. Jackson, 143.

Bibliografia

Da “The Christ Conspiracy” di Acharya s

Movimento LaicoResistenza LaicaCollaboratori di Resistenza Laica

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...