I Patriarchi e i Santi sono gli Dei di Altre Culture

Da “The Christ Conspiracy” di Acharya s (http://www.myspace.com/acharyas)

Come dimostrato, il Cristianesimo fu costruito su una lunga linea di miti da una moltitudine di nazioni e rappresenta fondamentalmente il mito ed il rituale astrologico universale. Nella sua creazione fu usato un uno strumento tipico per costruire il mito: Cioè, quando una cultura che invade si sostituisce ai propri predecessori, essa spesso denigra gli dei e le dee precedenti o li retrocede a dei minori, patriarchi, profeti, re, eroi e/o santi. Una costruzione di mito di questo genere si trova anche in tutto il Vecchio Testamento, come notato precedentemente a riguardo del “profeta” Daniele, Ester, e Debora, che erano antichi dei di altre culture. Come anche dimostrato, prima della denigrazione dei Baal di Cana, Yahvè stesso era un Baal. Di fatto, il Vecchio Testamento in realtà riferisce le epiche degli dei Cananiti, come fu evidenziato con la scoperta nel 1975 di 20.000 tavolette di terracotta antiche di quasi 4.500 anni nelle rovine della grande città di Ebla a Tell Mardikh nel nordovest della Siria. Di Ebla, John Fulton dice, “Esistette 1.000 anni prima di Davide e Salomone e fu distrutta dagli Accadi intorno al 1.600 BC”.1 Il linguaggio registrato su queste tavolette è vecchio Cananita, molto simile all’Ebreo biblico, scritto nella scrittura cuneiforme Sumera. Queste tavolette contengono centinaia di nomi di località, un certo numero dei quali si trovano nel Vecchio Testamento, inclusa “Urusalima”, cioè, Gerusalemme. Essi contengono anche i nomi di “patriarchi” Ebraici che, secondo la Bibbia, non sarebbero esistiti fino a più di mille anni più tardi, come “Ab-ra-mu (Abramo), E-sa-um (Esau), Ish-ma-ilu (Ismaele), persino Is-railu (Israele), e da periodi successivi, nomi come Da-‘u‘dum (Davide) e Sa-‘u-lum (Saul)”.2 Le tavolette contengono anche i miti Cananiti della creazione e del diluvio dai quali furono ovviamente plagiate le versioni bibliche molto simili. In realtà, gli Israeliti furono principalmente Cananiti, che trasmisero i miti dei loro antenati, che furono alterati durante i secoli.

Quando gli Yahvisti imposero il monoteismo sia sui popoli Levantini che sulle loro scritture, essi soggiogarono la grande varietà di Baal Cananiti sotto il loro “unico Signore” e trasformarono questi dei “stranieri” in “patriarchi” e altri personaggi assortiti, buoni e cattivi. Come dice Dujardin:

Dove il Giudaismo ebbe completo successo, gli antichi Baal della Palestina furono trasformati in servi eroici di Jahvè; dove ottenne solo una vittoria parziale, essi divennero dei secondari…. Molti dei vecchi Baal della Palestina furono assimilati dal Giudaismo, che li convertì in eroi alla causa di Jahvè, e infatti molti studiosi concordano che i patriarchi della Bibbia sono gli antichi dei della Palestina.3

Dujardin delinea ulteriormente il processo per mezzo del quale i “Baal” o dei “stranieri”vennero cambiati in patriarchi, re, profeti ed eroi Ebrei:
  1. Le antiche divinità della Palestina vengono trasformate dalla Bibbia in personaggi storici e cambiati in servi di Jahvè.
  2. I loro santuari sono trasformati in santuari costruiti da loro a Jahvè, o in tombe dove essi vengono sepolti, o in monumenti delle loro gesta. A volte, comunque, i loro nomi, o quelli degli animali che erano stati originariamente, furono dati ad un luogo, e non furono più usati eccetto che per denotarlo.
  3. I nomi dei clan, derivati da queste divinità e dai nomi di animali che erano stati originariamente, divennero nomi di persone, e furono introdotti nelle interminabili genealogie inventate per glorificare grandi famiglie dello stato Giudaico. Tutto questo fu attraverso l’assimilazione.
  4. Fu effettuata la proscrizione destinando all’abominio tutti i culti che offrirono resistenza.
  5. Anche col rendere impuri quegli animali che originariamente erano stati antichi dei, con la proibizione di mangiarli, o mettendo una maledizione su di essi.
  6. E trasformando alcuni dei riti e dei miti di questi culti in leggende storiche.4

In questo modo, antichi dei di altre nazioni furono trasformati non solo in individui storici ma anche in tribù e nazioni.

++++++++++++++

Testi collegati:

Lettera alla Madonna!

Antiche culture origini del Cristianesimo

Diffusione del Cristianesimo

Taxa camerae

Mito del martirio di massa

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...