Celibato – Fobia del Sesso e dell’Omosessualità – DICO

Quando gruppi di soli maschi o di sole donne sono costretti a vivere a lungo in una situazione di segregazione dal sesso opposto, automaticamente gli individui tendono a rivolgere i propri interessi affettivi e sessuali verso quelli che, pur essendo del loro stesso sesso, presentano caratteristiche vicine al sesso opposto.

Nel caso degli ecclesiastici o dei religiosi questo ricorso (o tendenza a ricorrere) a “surrogati” viene vissuto come tentazione, un male, … il più forte e insidioso dei pericoli. È naturale che questa percezione sia proiettata anche sulla società comune: oltre e più che l’amore libero, fa paura l’amore omosessuale proprio perché è il pericolo più serio e immediato per il clero e i religiosi.

Il mondo pre – Cristiano viveva profondamente e celebrava in varie forme i miti e i riti della fecondità della madre – terra, della donna e dell’uomo.

Vari movimenti culturali e religiosi, ma principalmente il mondo dello Gnosticismo, considerando negativamente tutto quello che fosse materiale, terrestre e carnale, aveva un atteggiamento di disprezzo e condanna anche per la sessualità umana.

Il Cristianesimo ha preso molto dallo Gnosticismo, compreso questo atteggiamento contrario alla materia e al sesso.

Acharya s in “The Christ Conspiracy scrive:

Molti concetti “Cristiani” di fatto sono “Gnostici”, come il disdegno per la carne e per la materia in generale. In realtà, l’ideologia Gnostico-Cristiana considerava come male sia la materia che il dio del mondo materiale, il “Demiurgo”, chiamato anche “dio di questo mondo”, o il “principe di questo mondo”, come anche il dio geloso “Ialdabaòth”. Lo Gnosticismo di Gesù stesso viene rivelato in Giovanni 7:7: “Questo mondo non può odiare voi, ma odia me perché io testimonio riguardo ad esso che le sue opere sono male”. E il pensiero Gnostico di Paolo appare ove egli rivela la sua ripugnanza per la carne e, per esempio, al 2 Corinti 4:4, dove parla in modo gnostico sul “dio di questo mondo” considerandolo male. In questo passo, l’apostolo rivela anche che le scritture venivano manomesse e fa intendere che lui e la sua stessa schiera, in qualche momento, erano stati colpevoli di “modi di fare disonesti”, includendo apparentemente delle mutilazioni di testi, che in seguito essi stavano abbandonando:

Noi abbiamo rinunciato a modi di fare vergognosi e scorretti; noi rifiutiamo di praticare astuzie o di manomettere la parola di Dio … E anche se il nostro vangelo è velato, è velato solo per quelli che periscono. Nel loro caso il dio di questo mondo ha accecato la mente dei non credenti, per impedire loro di vedere la luce del vangelo della gloria di Cristo………..

Veramente, durante i millenni, molta gente ha preso a cuore tali esortazioni (alla castrazione), credendo che la loro mutilazione avrebbe fatto guadagnare loro poteri speciali e favori in cielo. In Russia è esistito per centinaia di anni un culto chiamato Skoptsi, che in rituali resi frenetici tagliavano brutalmente i loro genitali, inclusi i testicoli, pene e seni. Questa mutilazione è di data precedente al Cristianesimo in Russia ma è stata trovata all’interno del Cristianesimo per secoli, giustificata da scritture, e questi Skoptsi non sono una aberrazione, poiché la castrazione era comune tra i primi Cristiani, incluso alcuni dei padri Cristiani. Come riferisce Akerley:

Contemporanea di Origene c’era una setta che era tanto entusiasticamente dedita alla pratica che, in aggiunta alla richiesta di castrazione di tutti i propri membri, essi castravano anche ogni ospite che fosse sufficientemente imprudente da restare sotto il loro tetto. La setta, nota come Salesiani, praticavano le loro castrazioni con un pezzo di metallo rovente, riferendosi all’atto in modo appropriato come un “battesimo del fuoco”….. La tonsura dei primi sacerdoti del Cristianesimo è un simbolo riconosciuto di castrazione e la tonaca a forma di gonna indossata dai sacerdoti è, almeno in parte, una imitazione delle molte religioni che competevano con il Cristianesimo primitivo che richiedevano che i loro sacerdoti indossassero abbigliamento femminile solo dopo essere stati castrati.23

Origene abbracciò tali concetti tanto entusiasticamente che egli castrò se stesso, con grande ammirazione di molti proponenti Cristiani:

Origene fu molto elogiato per essersi castrato. L’Apologia di Giustino diceva con orgoglio che i medici Romani erano supplicati da fedeli Cristiani uomini che richiedevano l’operazione. Tertulliano dichiarò, “Il regno dei cieli è spalancato per gli eunuchi”. Giustino consigliava che i ragazzi Cristiani fossero de-mascolinizzati prima della pubertà, in modo che la loro virtù fosse permanentemente protetta. Tre Cristiani che cercarono di bruciare il palazzo di Diocleziano furono descritti come eunuchi.24

(Fine citazione).

Non ci deve meravigliare quindi l’atteggiamento sessuofobico della Chiesa e, soprattutto, come abbiamo visto sopra, il terrore per l’omosessualità è, conseguentemente, l’insistenza contro i DICO.

Annunci

4 risposte a “Celibato – Fobia del Sesso e dell’Omosessualità – DICO

  1. Il vostro è un bel sito, ma mi sembrate un po’ superficiali. Non ho letto questo The Christ Conspiracy ma quelle riportate qui mi sembrano argomentazioni un po’ frivole.

    Voi dite: “Vari movimenti culturali e religiosi, ma principalmente il mondo dello Gnosticismo, considerando negativamente tutto quello che fosse materiale, terrestre e carnale, aveva un atteggiamento di disprezzo e condanna anche per la sessualità umana.”

    leggete qui, dal Vangelo Gnostico di Filippo:

    60.) Questo è quanto succede per il matrimonio. Se qualcuno entra nell’esistenza per un mistero, il mistero del matrimonio e grande. Poiché senza di esso il mondo non sarebbe. Infatti la consistenza del mondo è l’uomo (emanazione divina), e la consistenza dell’uomo è il matrimonio (nel congiungimento spirituale). Abbiate presente l’accoppiamento immacolato, perché esso ha grande potenza. La sua immagine è nella congiunzione carnale.
    62.) Non temere la carne e non amarla. Se la temi, essa ti dominerà. Se l’ami, essa ti divorerà e ti soffocherà.

    Se volete scrivere di gnosticismo informatevi, non è difficile. Altro che repulsione della sessualità.

    Poi sul fatto che la chiesa cattolica abbia un atteggiamento sessuofobico non ci son dubbi.

    Mi piace

  2. Il mondo dello gnosticismo e’ molto piu’ di un solo vangelo. Come fai a trarre conclusioni tirando fuori una sola fonte,
    tra l’altro il “Vangelo Gnostico di Filippo”
    che non ha piu’ significato “del Codice da Vinci”?
    A mio avviso questo si che e’ essere superficiali.

    Mi piace

  3. Non tiro fuori da una sola fonte ma da una ricerca molto più ampia (vedi altri vangeli gnostici, gnosi contemporanea).
    La sola fonte è posta lì ad esempio, come puoi paragonarlo al codice da Vinci?

    Mi piace

  4. poi scusate, ma in questi articoli l’unica fonte che vedo citata è sempre la stessa:
    Acharya s in “The Christ Conspiracy

    e che palle!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...